Una soluzione innovativa nella vetrina di casaclima.com realizzata dopo MCE 2016

Esposto tra le novità di MCE 2016 all'interno dello stand Bampi, il nuovo sistema di regolazione intelligente ha incontrato l'apprezzamento di molti operatori del settore ITS. SMARTOUCH è stato scelto tra le soluzioni più innovative da inserire nella vetrina di MCE realizzata da casaclima.com

Bampi Sistema intelligente per la gestione dell’impiantistica indoor from Quine Business Publisher on Vimeo.

Il sistema intelligente per la gestione dell’impiantistica indoor

User-friendly_Smartouch_Bampi.gif   Godere del benessere all’interno di un ambiente (quale che sia la sua destinazione: domestica, professionale, svago) significa avere la libertà di poterne gestire il funzionamento con semplicità. Il sistema SMARTOUCH concepito da Bampi aiuta a gestire tutti gli elementi funzionali che concorrono al comfort abitativo, quali: il riscaldamento, il raffrescamento, la deumidificazione, l’umidificazione, l’integrazione, la VMC (Ventilazione Meccanica Controllata), l’impianto solare, il ricircolo sanitario  e l’estrazione di vapori e odori. Studiato per integrarsi con i sistemi radianti a pavimento, parete e soffitto, il sistema SMARTOUCH è dotato di sensori e termostati di ridottissimo ingombro che si integrano perfettamente nel design di tutte le placche delle serie elettriche civili da incasso (BTicino, Vimar, Gewiss, AVE, ABB, ecc).

Benessereclimatico_Smartouch_Bampi.gif

L'etichettatura energetica dei prodotti

Etichetta_Energetica_Prodotti_Bampi_2015.gif   L’obbligo imposto dai regolamenti Europei sull’Etichettatura Energetica dei prodotti con scadenza 26 Settembre 2015 determina che i “DISPOSITIVI DI CONTROLLO E REGOLAZIONE” inseriti in sistemi di climatizzazione ambientale devono essere forniti, all’atto della vendita, comprensivi di una scheda tecnica di prodotto dove viene indicato oltre agli estremi del fornitore, la specifica e chiara descrizione del prodotto, il riferimento all’applicazione  delle Norme armonizzate e non [anche alla Classe del dispositivo (da 1 a 8)], ed il contributo in % (da 1 a 5) che determina l’apporto maggiorativo nella classificazione del Sistema realizzato o che si andrà a realizzare.

L'immagine dimostrativa dell'etichetta quì a fianco è puramente indicativa.


Tabella_Classi_Energetiche_Smartouch_Bampi2015.gif

La classificazione energetica degli edifici 2016-2020

Il profondo cambiamento legislativo a cui stiamo assistendo in materia energetica ci accompagnerà dal 01/10/2015  al 01/01/2020 verso “Gli Edifici ed Energia Quasi Zero”, a carattere nazionale ai sensi del nuovo Decreto Interministeriale del 26/06/2015 ed a carattere regionale -per quanto attiene alla Lombardia- con il recepimento della Regione Lombardia ai sensi del DGR n° 3868 del 17/07/2015 e Decreto n°  6480 del 30/07/2015 (saranno possibili altri recepimenti ed adeguamenti da parte di altre regioni italiane). La nuova legislazione cogente in tutto il territorio italiano và ad integrare ed aggiornare sia il DLGS N°192 del 2005, sia la Legge n°10 del 91 con i loro relativi decreti e modifiche ed è il frutto del recepimento della direttiva 2002/91/CE, della 2010/31/UE a carattere Europeo.
I decreti nazionali ed i recepimenti regionali presenti e futuri in ambito di redazione ci danno e ci daranno assieme alle appendici ed i loro allegati i seguenti input:
1) Adeguamento linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici.
2) Schemi e modalità di compilazione della relazione tecnica per l’applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici.
3) Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici.
 
L’obbligo ai fini del controllo della temperatura è avere in ogni Locale o Zona-Termica un controllo indipendente della temperatura in grado di prevenire effetti di surriscaldamento degli ambienti per effetto dei seguenti apporti gratuiti: 
- Radiazione solare che colpisce le pareti ed i pavimenti.
- Apporti metabolici Sensibili e Latenti ceduti dagli organismi presenti degli ambienti.
- Apporti sensibili ceduti da luci ed elettrodomestici.
- Rientrate di calore date dallo sfasamento d’onda creata dalla massa delle strutture opache.
- Apporti sensibili e latenti dati dai cibi che vengono cucinati.
 
Sovente negli edifici in cui gli interventi sull’involucro e sugli impianti diventano importanti:
- Edifici Passivi.
- Edifici di nuova costruzione ad energia quasi zero.
- Edifici di nuova costruzione.
- Ristrutturazioni di 1° e 2° Livello.
- Riqualificazione energetica degli edifici.
 
Tutte queste componenti per effetto di una mutua contemporaneità, possono essere più che sufficienti per coprire le dispersioni termiche invernali alle temperature minime di progetto!
Le caratteristiche che determinano i plus sono: 
A) REGOLAZIONE: Singolo Ambiente o Zona termica.
B) CORREZIONE: Climatico, Climatico/Ambiente 1 sonda, Climatico/Ambiente 2-3 sonde.
C) ATTENUAZIONE: 1 Livello, 2 Livelli, Più livelli.
D) CONTROLLO: On-Off, Proporzionale (P), Proporzionale Integrativo (P-I), Proporzionale Integrativo Derivativo (P.I.D.) - (Evoluzione in fase di studio).
 
I Sistemi SMARTOUCH di BAMPI hanno quindi tutte le funzionalità necessarie ai sensi delle UNI-EN 1264, UNI EN15377, EN14037, EN14240, ISO11885-PR ISO18566-UNI TS11300-UNI EN15316-RCE641/2009, RCE 622/2012 che vanno a determinare gli indici di rendimento in funzione della modalità di allestimento del SISTEMA IMPIANTISTICO per arrivare al massimo dei rendimenti prescritti.

Smartouch: libertà con un tocco

La filosofia progettuale che sta alla base del sistema SMARTOUCH è quella di offrire all’utente -in modo semplice, rapido ed intuitivo- la possibilità di gestire con un’unica interfaccia: Riscaldamento – Raffrescamento – Deumidificazione – Umidificazione – Integrazione – VMC (Ventilazione Meccanica Controllata) – Estrazione – Impianto solare – Ricircolo sanitario.
Smartouch_Tablet_Smartphone_Bampi.gif   L’ambiente nel quale si vive, si lavora o ci si rilassa, si adegua alle nostre preferenze e alle nostre abitudini, attraverso un controllo intelligente, puntuale e flessibile. La tecnologia digitale “Touch” ha caratterizzato l’evoluzione della comunicazione contaminando sempre più la nostra vita quotidiana, integrandosi nella gestione degli impianti tecnologici progettati per gli edifici. SMARTOUCH significa disporre di un’infinità di canali di gestione, attraverso dispositivi che rimangono completamente nascosti (sensori di temperatura ambiente, termostato, termostato umidostato, display  touch-screen a colori) essendo alloggiati all’interno dei tappi copriforo originali della serie civile scelta dall’utente.

Completa adattabilità estetica

I sensori del sistema SMARTOUCH sono costruiti all’interno del tappo copriforo originale della serie civile scelta dall’utente.

Placche_Seriecivile_Smartouch_Bampi.gif

Una gestione totale del sistema garantita da componentistica evoluta

Il sistema SMARTOUCH è stato concepito per essere implementato in un quadro elettrico DIN con un ridotto numero di accessori. Attraverso questa dotazione applicata ai sistemi di climatizzazione, sia radianti che tradizionali, si possono coprire tutte le esigenze impiantistiche ai fini del benessere, a partire dal piccolo appartamento sino al condominio pluriutenza, oppure all’edificio di indirizzo terziario, industriale, pubblico, alberghiero, ospedaliero. La UCR (Unità Centrale di Regolazione) è il fulcro del sistema: un PLC che sovraintende a tutte le funzioni che si andranno a regolare. Si tratta di un modulo concepito per essere alloggiato a quadro su apposita barra DIN. La UCR è dotata di display LCD alfanumerico con segnalazioni diagnostiche nella schermata avvio e possibilità di accesso a tutte le funzioni configurate con un livello di accesso utente consetito tramite password. La UCR è munita di orologio/datario incorporato che mantiene la programmazione anche in assenza di tensione elettrica ed è espandibile con 3 tipi di modulo/espansione per aggiungere all’UCR gli ingressi e le uscite necessarie. Integrandosi perfettamente nel design della serie civile prescelta dal committente, il pannello di gestione touch risulta particolarmente gradevole e usufruibile. 
Display_Smartouch_Bampi.gif
Il display touch da incasso si alloggia nelle normali scatole a murare o da cartongesso per installazione civile “Tipo 503”. Il terminale viene connesso alla UCR tramite il cavo BUS e acquisisce tutte le informazioni rappresentate con icone elementari ed intuitive che facilitano all’utente l’interazione con i parametri significativi di controllo.
I sensori ad incasso del sistema SMARTOUCH sfruttano una evoluta soluzione costruttiva con una tecnologia di misurazione che garantisce un’elevata immunità ai disturbi elettromagnetici. Ciò consente di ottenere feedback di misurazione precisi e stabili anche in presenza di lunghi cablaggi.

Un servizio accurato di assistenza segue l’installatore del sistema SMARTOUCH

  • Layout dei cavidotti su planimetria dell’abitazione degli elementi in campo fino all’UCR
  • Schema elettrico del sistema con le nomenclature dedicate dei locali associate ai materiali in campo
  • Programmazione e collaudo in sede del sistema a progetto con verifiche di funzionamento
  • Assistenza telefonica con funzionario tecnico supervisore
  • Assistenza telematica con connessione LAN/SIM per la diagnosi del sistema
 Documenti termoregolazione SMARTOUCH
Catalogo Tecnico - SMARTOUCH
Documenti protetti