Da MINI-VENT a BAMVENT-50

Strillo_BAMVENT-50_Bampi.jpg

La storia del marchio Studor

sture-doris_Ericson_Fondatori_STUDOR.jpg   Sture Ericson, co-fondatore di Studor, ha richiesto il brevetto per il suo primo progetto di valvola di aerazione, la “Bjare” (antenata del modello Maxi-Vent), nel luglio 1973. Fu immediatamente visto come un grande sviluppo tecnologico, poiché installando la valvola all’interno dell’edificio, non era più necessario che il tubo di ventilazione primaria perforasse il tetto. Sture ha incontrato Doris e l’acronimo Studor che ha dato il nome all’azienda (Sture & Doris) è stato concepito nel 1975, con uno slancio sul mercato di notevole e rapida crescita. Col tempo i prodotti Studor si sono diffusi in tutto il mondo e nel 1998 i diritti di distribuzione per il Nord America, il Canada, il Messico e Portorico sono stati venduti a IPS Corporation, che ha acquisito i diritti di produzione per questi territori, e nel 2016 per l'Australia e la Nuova Zelanda. Dal 2006 Studor ha dato vita ad un accordo con Bampi S.p.A. per la distribuzione in Italia dei propri prodotti. L’ultimo atto dello sviluppo commerciale dell’azienda Studor, si è avuto nel 2017, quando tutto il business mondiale (escluso Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda) è stato acquisito dal Gruppo Aliaxis.
 

Da Studor alle nuove valvole BAMVENT-110 e BAMVENT-50

STUDOR_New-Logo.jpg   Il processo evolutivo del marchio Studor entrato a far parte della galassia Aliaxis, ha comportato una scelta strategica anche in Bampi. Si è pensato di ideare 2 nuove valvole di aerazione appositamente personalizzate per il mercato italiano, che assicurano le medesime caratteristiche tecniche e performance di MAXI-VENT e MINI-VENT. Oggi Bampi, grazie al proprio know-how nel campo della ventilazione degli scarichi, propone al mercato italiano le valvole di aerazione BAMVENT-110 e BAMVENT-50, con un nuovo design ed un packaging completamente rinnovato.